(Italiano) La Spagna verso Expo 2015 con gli Agronomi. Sisti (CONAF): «Fattoria Globale modello di produzione di cibo sostenibile»

Il presidente CONAF Sisti illustrerà a Madrid la partecipazione degli Agronomi mondiali ad Expo.

All’evento della capitale spagnola interverranno, fra gli altri, il direttore generale del settore alimentare Ministero delle Politiche Agricole e l’ambasciatore d’Italia in Spagna Sebastiani

“Alimentar el planeta, la energia para la vida”, ovvero “Nutrire il Pianeta, energia per la vita”. Un convegno dedicato ad Expo 2015, è in programma domani 27 settembre, a Madrid – all’Istituto di Ingegneria di Spagna – organizzato dagli Agronomi spagnoli che, come il CONAF in Italia, fanno parte della World Association of Agronomists (WAA) e che parteciperanno ad Expo 2015 con la Fattoria Globale del Futuro 2.0. Il progetto – ricorda il CONAF – sarà all’esposizione mondiale di Milano con le migliori pratiche in materia di biodiversità e miglioramento genetico, sostenibilità e produttività, sviluppo e identità locale, alimentazione e scarti alimentari, cultura progettuale e responsabilità sociale, cambiamenti climatici e territorio di produzione.

Oltre ad Andrea Sisti presidente CONAF che illustrerà il progetto de La Fattoria Globale 2.0 e a Maria Cruz Diaz Alvarez, presidente WAA, che parlerà del VI Congresso Mondiale degli Agronomi che si terrà nell’ambito di Expo 2015 (nel mese di settembre); interverranno Fernando Burgaz Moreno, direttore generale del settore alimentare Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Ambientali; Pietro Sebastiani, Ambasciatore d’Italia in Spagna; Maria Teresa Lizaranzu Perinat, commissario Generale di Spagna per Expo Milano 2015; Eduardo Rojas Briales, commissario generale dell’Expo delle Nazioni Unite 2015, e vicedirettore FAO; Baldomero Segura Garcia Del Rio, presidente del Consiglio Generale dei Collegi Ufficiali degli Ingegneri agricoli, professor UPV

«Si tratta di un appuntamento molto importante questo di Madrid per proseguire il nostro lavoro di avvicinamento ad Expo 2015 – sottolinea Andrea Sisti, presidente CONAF – che ci vedrà protagonisti con la Fattoria Globale, fino al Congresso mondiale. Ad Expo svilupperemo progetti per modelli di produzione di cibo, identitari, sostenibili e duraturi, attraverso la professione dell’agronomo per la responsabilità sociale nello sviluppo sostenibile e nel rispetto della diversità dei territori delle comunità locali».

Descrivere le relazioni tra cibo ed identità – spiegano CONAF E WAA – significa rappresentare una fattoria globale dove i diversi fattori di produzione si confrontano nelle proprie dinamiche territoriali e dove le stesse si misurano con la sostenibilità delle diverse scelte. «Una Fattoria articolata – aggiunge Sisti – che necessita di regole comuni confrontabili per soddisfare la “nutrizione del mondo” in modo certo duraturo e sostenibile. Il ruolo dell’agronomo e della sua professione appare determinate nella costruzione di questa rete».

«Abbiamo considerato opportuno convocare un appuntamento per l’Expo di Milano – anticipa Maria Cruz Diaz Alvarez, presidente WAA – per gli attori principali per presentare i loro piani e rafforzare le sinergie della presenza della Spagna in questa importante esposizione mondiale».